Resta in contatto con noi

La cura della scarpa

Per una vita duratura delle scarpe è indispensabile una loro cura. L’attenzione verso le calzature nasce fin dal momento dell’acquisto, chiedendo al vostro commerciante i prodotti per il mantenimento e per una buona conservazione.

Alcuni piccoli trucchi per garantire miglior vita al nuovo paio di scarpe:

  • Non indossate subito un paio di scarpe nuove per l’intera giornata, ma portatele gradualmente finché il piede non si è abituato alla nuova forma e alla nuova soletta della calzatura.
  • Per asciugarle dall’umidità e dal sudore del piede non dovrebbero essere calzate due – tre giorni consecutivamente. Questo permettere di farle “riposare”.
  • Riponete le vostre scarpe nelle scatole di cartone solo quando sono perfettamente asciutte. Per garantire una corretta traspirazione non utizzate mai sacchetti di plastica per riporle nella scarpiera.

La pulizia merita una più approfondita attenzione. Per avere calzature sempre perfette consigliamo di farla tutti i giorni, utilizzando a seconda del materiale, un prodotto specifico:

pelle

Scarpe in pelle

Polvere e fango vanno rimossi con la spazzola tutti i giorni. Di tanto in tanto applicare il lucido, neutro o colorato.

vernice

Scarpe in vernice

Niente lucido, ma solo un panno inumidito per togliere la polvere e far tornare la tomaia splendente.

scamosciato

Scarpe scamosciate

Sono più facili da mantenere di quanto si pensi. Si lavano con un panno imbevuto d’acqua e con un po’ di sapone di Marsiglia. Per le macchie, perfetto un foglio di carta vetrata sottile, una spazzolina di metallo o un pezzetto di caucciù.

tela

Scarpe in tela

Meglio evitare la lavatrice. La scarpa non va mai immersa totalmente nell’acqua perchè a lungo andare si rimuove la colla fra suola e tomaia. Anche in questo caso è preferibile strofinare con un panno inumidito e sapone di Marsiglia.

Come asciugare le calzature appena lavate o molto umide a causa di pioggia o sudore?

Prima di tutto non posizionarle mai vicino a fonti di calore dirette (phon o caloriferi), perché si raggrinziscono e perdono flessibilità. Meglio lasciarle all’aperto finché non saranno perfettamente asciutte, evitando i raggi diretti del sole, che le scolorirebbero. E’ sempre bene, poi, inserire un po’ di carta di giornale: assorbirà l’umidità e aiuterà la scarpa a conservare la forma.